Ascolta la radio

Ascolta la diretta
Main menu

CARTOLINE DALLA SVIZZERA

Ginevra

GENEVE JET DEAU

I primi abitanti della zona in epoca protostorica sarebbero stati i liguri, mentre in epoca storica, quando vi giungono, i Romani vi trovano i Galli Allobrogi. Occupata da Giulio Cesare nel 58 a.C., divenne insediamento fortificato, facendo parte della provincia romana della Gallia Narbonense.

Sino al 1870, Ginevra era la più popolosa tra le città elvetiche[32]. Attualmente è sorpassata da Zurigo, ma resta ad ogni modo più popolosa di Basilea, Berna e Losanna[32].

Ginevra è la città Svizzera con la più alta percentuale di stranieri: alla fine del 2006 questi rappresentavano in effetti il 44,2 % della popolazione totale[33] e rappresentavano 180 diverse nazionalità. Sebbene Ginevra non sia una metropoli a livello mondiale, la forte presenza straniera è stata determinata dall'accoglienza di numerosi immigranti provenienti da Francia, Italia, Spagna, Portogallo o ex-Iugoslavia, e dalla presenza di numerosi organismi internazionali aventi sede nella città. Queste comunità giocano perciò un ruolo importante nella vita sociale ginevrina.

Ginevra dispone di una vita culturale di una grande ricchezza. È d'altro canto la città europea che consacra la percentuale più alta del suo budget a questo scopo (più del 20 %).

I suoi numerosi musei e biblioteche, il Grand Théâtre et l'Orchestre de la Suisse Romande hanno fortemente contribuito alla sua notorietà in questo contesto. Da una ventina d'anni, un nuovo tipo di spazi culturali urbani è stato creato all'interno di edifici dismessi e preservati a titolo di monumento, come ad esempio le Halles de l'Île, l'Usine o la Maison des Arts du Grütli.

Last modified onDomenica, 10 Dicembre 2017 22:02
back to top

facebook 48x48

youtube 48x48

tunein 48x48

Google+