Ascolta la radio

Ascolta la diretta
Main menu

SPOSE BAMBINE

L'infanzia rubata

SPOSE BAMBINE

 

A Palermo esplode il caso delle spose bambine. Ragazzine di origine straniera, ma nate e cresciute in Italia, vengono promesse in sposa a uomini molto più grandi di loro e spariscono nel nulla.

Ad aprire gli occhi su questa agghiacciante realtà la storia di una 12enne romena che è scappata di casa per fuggire a un matrimonio combinato. La ragazzina aveva scoperto che i genitori volevano darla in sposa a un loro parente in Francia e così, approfittando di una commissione assegnatale dalla madre ha deciso di fuggire aiutata da un coetaneo.

La vicenda, dopo l’allarme lanciato dalla famiglia, è venuta alla ribalta1, quando la sua migliore amica ha raccontato tutto alla polizia. Il suo caso è stato segnalato alla procura per i minori.

Ma non si tratta dell’unico caso. Sono molte, infatti, le ragazzine, tra i 13 e i 17 anni, nate e cresciute a Palermo, che improvvisamente lasciano la scuola e tornano nel Paese d’origine per unirsi in matrimonio con un lontano parente più grande di loro.

Un ginecologa e attivista contro la violenza alle donne racconta che si tratta soprattutto di bambine provenienti dal Bangladesh, ma non solo. Inoltre, ricorda come in Sicilia sia ancora troppo presente il fenomeno delle madri bambine, un problema diverso, sì, ma sempre attinente alla mancanza dell’autodeterminazione femminile.

Last modified onVenerdì, 06 Ottobre 2017 21:50
Rate this item
(0 votes)
back to top

facebook 48x48

youtube 48x48

tunein 48x48

Google+